PILLOLA ANTICONCEZIONALE E TERAPIA ORMONALE SOSTITUTIVA SCONSIGLIATE NELLE DONNE CON UNA STORIA DI EVENTI TROMBOEMBOLICI

Le principali società scientifiche che si occupano di ginecologia hanno pubblicato le loro raccomandazioni per la malattia tromboembolica venosa caratteristica nelle donne. Secondo i rappresentanti di queste associazioni non ci sono e non esistono al momento evidenze scientifiche alcune che indichino come obbligatoria l’esecuzione di esami di screening per la trombofilia in donne asintomatiche, senza storia familiare positiva per tromboembolismo venoso o tromboflebiti superficiali ricorrenti o patologia gravidica, preliminari alla prescrizione di estroprogestinici o di trattamento sostitutivo ormonale o alla programmazione della prima gravidanza.I risultati anormali di uno screening eseguito nelle circostanze in cui sia indicato vanno preferenzialmente discussi con un esperto di emostasi e trombosi”. E opportuno che tutti i sanitari coinvolti nelle cure della paziente quali il medico di medicina generale ed il ginecologo siano a conoscenza dell’esito delle indagini — possibilmente — concordino un atteggiamento comune.Pillola anticoncezionale e terapia ormonale sostitutiva sono sconsigliate per tutte le donne che presentino una storia personale o familiare di e-venti tromboembolici venosi. Si sconsiglia l’esecuzione di esami per la trombofilia in gravidanza e durante l’assunzione di terapia ormonale. l’esito di tali esami e di difficile interpretazione e può essere fuorviante. Questo non si applica alle indagini di tipo genetico (Fattore V di Leiden, Mutazione della protrombina-Anticorpi). Nei casi in cui si ritenesse indispensabile uno studio in queste condizioni esso andrebbe effettuato — e l’esito interpretato — presso centri particolarmente esperti nel campo dell’emostasi e della trombosi.GLI ESAMI COONSIGLIATI:da richiedere quando si sospetta uno stato trombofilico o si vuole effettuare lo studio nei familiari (oltre a INR, TTP, fibrinogeno):Antitrombina III,Proteina C, Proteina S,resistenza alla proteina C attivata,mutazione del gene della protrombina,anticorpanti cardiolipina,Ricerca dell’anticoagulante lupico.Per l’omocisteina basale e per il fattore VIII gli esami sono facoltativi. Il documento ha raccolto l’adesione ed il consenso delle Società scientifiche regionali,AOGOI Associazione Ostetrici e Ginecologi Ospedalieri, CEFORMED Centro Regionale di Formazione per l’Area della Medicina Generale,FADOI Federazione delle Associazioni dei Dirigenti Ospedalieri Internisti,SIMeL Società Italiana Medicina di Laboratorio, SIMTI Società Italiana Medicina Trasfusionale,SIMG Società Italiana di Medicina Generale

Annunci

Commenta per primo

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.