PER UN “ERRORE ORTOGRAFICO” IN OSPEDALE LE ASPORTANO L’UTERO


Drammatica vicenda in un ospedale, che sembra quasi un episodio da film dell’orrore. Per fortuna non è accaduto in Italia: entra in ospedale per una operazione di asportazione di una fistola e ne esce senza l’utero, tolto per un “errore ortografico”. L’episodio si è verificato in un ospedale nella citta’ brasiliana di Santa Maria di Jetiba. A una donna di 29 anni il medico aveva prescritto un intervento di fistulectomia, ma in sala operatoria lo stesso medico ha effettuato una isterectomia, cioé l’asportazione dell’utero. Il medico ha scaricato la responsabilità dell’errore sull’infermiera di sala che avrebbe confuso i due termini medici nel trascriverli sulla cartella clinica. “Quando mi sono svegliata dall’intervento”, ha detto la paziente, “ho chiesto cosa vi fosse nel recipiente accanto al mio letto. ‘E il suo utero’, mi hanno risposto. Sono disperata e lo e’ anche il mio fidanzato, con il quale avevamo progettato un figlio appena sposati”.

Annunci

Commenta per primo

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.