incontro tra Renzi e Grillo sulla salute

politica sanitaria

incontro Renzi GrilloIl “disgelo tra i ” 5 STELLE”  e il Partito Democratico forse é davvero cominciato con il primo incontro ufficiale tra Renzi e Grillo. Il primo invito”con l’assenso  dei due leaders é stato inviato dall’associazione  “G. Dossetti: i Valori – Tutela e Sviluppo dei Diritti” che ha invitato il Presidente del Consiglio Matteo Renzi e il Leader 5 Stelle Beppe Grillo al faccia a faccia che ha organizzato il prossimo 24 novembre, moderato dal giornalista Franco di Mare  a 11 giorni dalla tornata referendaria.

Al centro del faccia a faccia – dichiara il Segretario nazionale Giustozzi – il terzo dei quesiti referendari, la Sanità nell’art. 117  della riforma del Titolo V.
L’Italia è a un bivio: che fine farà la Sanità italiana dopo il voto referendario e dopo anni di tagli indiscriminati.

L’Associazione Dossetti propone il prossimo 24 novembre un confronto inedito tra i due interpreti assoluti dell’attuale stagione politica – il Presidente del Consiglio Matteo Renzi e l’ispiratore del Movimento 5 Stelle Beppe Grillo – sul punto 3 del Referendum: la Sanità.

Un confronto leale sul campo neutro dell’Associazione che, scesa in campo da anni a tutela della salute dei Cittadini e del rispetto dell’Art.32 della Costituzione, ha già recapitato al Premier Renzi lo scorso 15 settembre il documento “Modelli innovativi di Governance e  riforma dell’art. 117 del Titolo V”. Testo puntuale e circostanziato su 10 punti focali della sanità ed elaborato dall’Associazione insieme ad importanti esponenti del mondo della Salute e della Politica Sanitaria.

Cittadini e associazioni di pazienti, mondo industriale del farmaco e del medical device, società scientifiche e delle professioni, media e istituzioni sono invitate, fin da ora, ad inviare le loro domande per il faccia a faccia Renzi/Grillo.
SE QUESTO INCONTRO SI SVOLGERA’ EFFETIVAMENTE SARA’ UNA CONFERMA DEL CAMBIAMENTO DI PROSPETTIVA DOPO L’OFFERTA GIA’ PROSPETTATA PER UN CONFRONTO- COLLABORAZIONE SUL TEMA DEL TERREMOTO CHE  HA DEVASTATO MEZZA ITALIA.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*